Arrediamo i tuoi spazi.
Ambienti da animare. Uno stile da condividere. Un progetto da realizzare. Misure da prendere. Colori da abbinare. Materiali da consigliare. Marchi da scegliere. Esigenze da soddisfare. Capricci da assecondare. Novità del design da toccare.
Spazi da arredare.
IN PRIMO PIANO
Nicoletti Arredamenti depuis beaucoup des annes livre les meuiller meubles du design Italien en France et Suisse. Settimo Vittone est le deuxieme village du Piémont, à coté de la Vallée d'Aoste, à 100 km de la France (Tunnel du Mont Blanc) et à 80 km de la Suisse (Tunnel du Grand St. Bernard). On peut rejoindre Settimo Vittone en parcourant la rapide autoroute TURIN-AOSTE (A5) (Sortie Quincinetto)  ou la Route Nationale N° 26 direction Ivrea pour 300 m.
• Dopo intensi giorni di progettazione, riprese e montaggi finalmente Valcucine presenta il nuovo video di Artematica Multiline. Per raccontare le principali peculiarità che contraddistinguono l’anta in laminato monoblocco che ha rivoluzionato il mondo della cucina abbiamo realizzato una vera e propria macchina di Goldberg.

PRENOTA UN APPUNTAMENTO con i nostri Interior designers ed Architetti, i quali saranno lieti di aiutarti nella progettazione dei tuoi spazi interni, nella scelta dei materiali, dell'arredo, dei complementi di design e degli abbinamenti fra loro. Per prenotazione appuntamento: info@nicolettionline.com
• Il SOFA STORE è il centro divani specializzato di Nicoletti Arredamenti! Si trova a Carema, in via Nazionale, 34. E' il punto di riferimento per Canavese e Valle d'Aosta per divani, poltrone, poltrone-relax, divani-letto italiani e di qualità a prezzi mai visti! Tanti marchi selezionati per voi, tanti modelli da provare...Accomodatevi! 
Aperto dal Martedi al Sabato dalle 9 alle 12 e dalle 15 alle 19.

04.07.2013
Bonus Mobili 2013/2014. Informazioni base
Il 1 agosto è stato convertito in legge il Decreto n. 63/2013 che proroga il bonus fiscale per le ristrutturazioni edilizie in misura del 50% sino al 31 dicembre 2013, estendendo l'agevolazione anche agli arredi. il 15 ottobre il DL stabilità approvato dal Governo ha prorogato il bonus sino al 31 dicembre 2014.


LE INFORMAZIONI DI BASE

Il provvedimento per la detrazione fiscale in caso di ristrutturazioni edilizie è stato prorogato fino al 31 dicembre 2013. Il tetto massimo di spesa è di 96.000 euro, di cui è detraibile il 50% in dieci anni
È stato aggiunto un bonus per l’acquisto di mobili fino ad un massimo di spesa di 10.000 con una detrazione del 50% in dieci anni (il bonus di 10.000 euro per i mobili è ulteriore rispetto al tetto dei 96.000 per spese di ristrutturazione)

Il disegno di legge Stabilità ha previsto la proroga del termine ultimo al 31 dicembre 2014.

Beneficiari del provvedimento sono tutte le persone fisiche che hanno in corso una pratica di ristrutturazione o manutenzione straordinaria a partire dal 26 giugno 2012

In sintesi, la detrazione è collegata agli interventi:

- di manutenzione ordinaria, effettuati sulle parti comuni di edificio residenziale

- di manutenzione straordinaria effettuati sulle parti comuni di edificio residenziale e su singole unità immobiliari residenziali

- di restauro e di risanamento conservativo, effettuati sulle parti comuni di edificio residenziale e su singole unità immobiliari residenziali

- di ristrutturazione edilizia, effettuati sulle parti comuni di edificio residenziale e su singole unità immobiliari residenziali

- necessari alla ricostruzione o al ripristino dell’immobile danneggiato a seguito di eventi calamitosi, anche se non rientranti nelle categorie elencati nei punti precedenti, sempreché sia stato dichiarato lo stato di emergenza

- di restauro e di risanamento conservativo, e di ristrutturazione edilizia, riguardanti interi fabbricati, eseguiti da imprese di costruzione o ristrutturazione immobiliare e da cooperative edilizie, che provvedano entro sei mesi dal termine dei lavori alla successiva alienazione o assegnazione dell’immobile.

E’ possibile che le spese per l’acquisto di mobili e di grandi elettrodomestici siano sostenute prima di quelle per la ristrutturazione dell’immobile, a condizione che siano stati già avviati i lavori di ristrutturazione dell’immobile cui i beni sono destinati

Il bonus riguarda esclusivamente l’acquisto di mobili destinati all'arredamento di immobili residenziali oggetto di una ristrutturazione

Sono compresi anche i grandi elettrodomestici di classe non inferiore alla A+, nonché A per i forni

Il bonus è destinato all'acquisto di tutti i tipi di arredo effettuati a partire dal 6 giugno 2013 e non oltre il 31 dicembre 2014 (fa fede la data del pagamento secondo il criterio di cassa)

I pagamenti devono essere effettuati tramite bonifico “parlante” dal beneficiario della detrazione, oppure tramite carta di credito o di debito.

Nell’importo delle spese sostenute per l’acquisto di mobili e grandi elettrodomestici possono essere considerate anche le spese di trasporto e di montaggio dei beni acquistati, purché le spese stesse siano state sostenute con le modalità di pagamento richieste per fruire della detrazione

Il contribuente che esegue lavori di ristrutturazione su più unità immobiliari avrà diritto al beneficio più volte. L’importo massimo di 10.000 euro va, infatti, riferito a ciascuna unità abitativa oggetto di ristrutturazione.